Lo spaventapasseri di Oz

I passi si facevano vivi nel campo dell’eterna giovinezza. Ma nel fuoco di una giovane scintilla si poteva già immaginare quando sarebbe arrivato. Più la pendenza si faceva ripida più si aggrappava alla speranza di una nuova realtà. Proiezione del suo campo ora non più prigioniero. Libero e vivo.

Mani imperscrutabili

Lettura delle mani. I fogli di carta volano dalla scrivania. Il vento si diverte. Ho bisogno degli occhiali per leggere queste mani. I ricordi si accavallano in un gioco di opposti. Le mani sudano. E ora? Quello che resta è come acqua che scorre da un fiume e io non riesco più a leggere queste mani.